Chiostri Acustici

Chiostri Acustici
da Mercoledì 05/07/2017 a Sabato 05/08/2017
Citerna (PG)
309 visualizzazioni dal 01/01/2018
Si svolgerà a Citerna sabato 5 agosto 2017 alle ore 20.30 nel Chiostro del Comune, l’evento della manifestazione “Chiostri acustici in Alto Tevere Umbro e toscano 2017” ideata dal Museo del Duomo in collaborazione con i Comuni di Citerna, Montone, Città di Castello, San Giustino, Umbertide, Monte Santa Maria Tiberina e, da quest’anno, anche Sansepolcro.

L’obiettivo è quello di far conoscere e scoprire i Chiostri dell’Altotevere attraverso nuovi e ricercati momenti culturali .
L’Amministrazione comunale di Citerna, già nota nel passato per il suo impegno e collaborazione con la Diocesi di Città di Castello ed il Museo del Duomo, ha aderito all’evento partecipando alla valorizzazione e promozione di tali spazi, dotati di una bellezza e particolarità architettonica capace di richiamarne il loro profondo valore artistico e culturale.

In quest’impegno si sono raccolti gli amministratori, in primis il sindaco Giuliana Falaschi e l’Assessore alle politiche Culturali Giulia Gragnoli, che hanno inteso promuovere l’iniziativa al fine di far conoscere e diffondere la storia di una figura molto particolare vissuta a cavallo del 300 e 400: Ipazia d'Alessandria.

Il Comune di Citerna ha organizzato infatti la videoproiezione del film Agorà nel chiostro comunale sabato 5 agosto alle ore 20.30, pellicola che racconta la storia della scienziata e filosofa greca, che è ancora oggi un simbolo della libertà di pensiero.
Ipazia fu infatti una importantissima matematica, filosofa ed astronoma, arrivò a formulare anche ipotesi sul movimento della Terra, ed è molto probabile che cercò di superare la teoria tolemaica Ipazia viene ricordata anche come inventrice dell’astrolabio, del planisfero e dell’idroscopio. In filosofia aderì alla scuola neoplatonica e non si convertì mai al cristianesimo.

In un clima di fanatismo, di ripudio della cultura e della scienza in nome della crescente religione cristiana, Ipazia venne trucidata nel marzo del 415, lapidata in una chiesa da una folla di fanatici. La sua figura, riscoperta durante l’illuminismo, è oggi riconosciuta come un simbolo della libertà di pensiero e dell’indipendenza della donna, oltre che come martire del paganesimo e in generale del dogmatismo fondamentalista.

La videoproiezione sarà preceduta dai saluti istituzionali del Sindaco, di Catia Cecchetti, in qualità di coordinatrice del ciclo di eventi e dall’introduzione al film da parte della professore Elisa Rubino, dalla Università del Salento, ricercatrice, filosofa ed attualmente insegnante di "Storia della filosofia araba nel Medioevo".
Argomenti che potrebbero interessarti:
Eventi Citerna
Concerti Umbria
 
 
Svuota Campi