Festa dei Ceri 2018

Festa dei Ceri 2018
Martedì 15/05/2018
10594 visualizzazioni dal 01/01/2018

Festa dei Ceri di Gubbio, anche detta Corsa dei Ceri, la celebre manifestazione che si svolge tutti gli anni il 15 maggio, vigilia della festa del Patrono S. Ubaldo, ha tradizioni secolari; risale infatti al 1160 e non è stata mai interrotta.

I Ceri di Gubbio sono tre gigantesche strutture di legno a forma di prismi sovrapposti, pesano circa quattro quintali, sono alti oltre quattro metri e sormontati dalle statue di S. Ubaldo, S. Giorgio e S. Antonio; il giorno della festa sono portati a spalla dai "ceraioli" in una corsa sfrenata per le vie della città, nell'ardua e faticosa ascesa al Monte Ingino, dove sorge la Basilica del Patrono.

La Festa dei Ceri di Gubbio è impregnata di una fortissima emotività mistica, coinvolge l'intera città ed il pubblico che vi assiste.

11.30: l'alzata dei Ceri è uno dei momenti più intensi e affascinanti della festa.
Al suono del Campanone e in mezzo ad urla crescenti di incitamento, con un rapido movimento, i tre Capodieci si spingono in avanti e i ceraioli alzano rapidamente in verticale i Ceri che iniziano subito la corsa, uno dietro l'altro, aprendosi un varco tra la gente acclamante e compiendo tre girate.
 

18.00: dopo la benedizione del Vescovo inizia la tanto attesa corsa; Capitani, Alfiere e Trombettiere a cavallo precedono al galoppo i Ceri.
La corsa si snoda per le strette vie medievali, i Ceri oscillano paurosamente.

Il percorso che coprono i Ceri in corsa è di circa 4 chilometri e 300 metri, partendo dall'Alzatella fino alla Basilica in cima al Monte.
Finita la corsa, è festa in ogni piazza e vicolo della città, all'insegna della tradizione e del divertimento.

Della manifestazione, il fotografo di fama internazionale Steve McCurry ha dettto:
"Pensavo di vedere tre Santi e ho visto tre Ceri. Pensavo di vedere una città e ho visto un popolo.
Ma, soprattutto, pensavo di vedere una festa e ho visto la v
ita"

 
 
Svuota Campi