Olive Oil in Cooking

Olive Oil in Cooking
Venerdì 11/04/2014
Spoleto (PG)
85 visualizzazioni dal 01/01/2018

L’olio extra vergine di oliva, la professionalità e la fantasia di giovani futuri chef saranno il mix straordinario di “Olive Oil in Cooking”, il concorso promosso dall’azienda olearia Pietro Coricelli – attiva da 75 anni a Spoleto (PG), nel cuore dell’Umbria – per esaltare un ingrediente “principe” della grande tradizione gastronomica italiana, nonché alimento fondamentale della dieta mediterranea.

Tra le principali aziende olearie europee, con esportazioni che raggiungono 110 paesi nel mondo (dove ai primi posti figurano USA, Canada e Giappone), la Pietro Coricelli rappresenta uno dei marchi italiani più distribuiti a livello globale, grazie anche al forte impegno profuso nella ricerca e sviluppo, nella sicurezza e qualità produttiva, nel rispetto della tradizione, con una grande attenzione alla segmentazione del mercato per rispondere alle diverse esigenze nutrizionali dei consumatori. Forte di questa solida esperienza, l’azienda umbra ha inteso valorizzare la buona cucina italiana promuovendo una gara di gastronomia tra i maggiori istituti alberghieri italiani in programma venerdì 11 aprile 2014 (ore 8.45) a Spoleto, presso l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri della Ristorazione e Turistici “G. De Carolis” (Via S. Paolo 1), che vedrà coinvolti cinque agguerrite brigate di alunni e futuri chef, promotori della cultura alimentare e culinaria nazionale.

Al concorso “Olive Oil in Cooking” sono giunti in finale l’Istituto Alberghiero I.P.S.S.A.R. di Assisi (Perugia), l’Istituto I.P.S.E.O.A. “Michelangelo Buonarroti” di Fiuggi (Frosinone), l’Istituto I.I.S. “Alfredo Panzini” di Senigallia (Ancona), l’Istituto I.P.S.E.O.A. “Marco Polo” di Genova e l’Istituto I.I.S.S. Giancardi-Galilei-Aicardi di Alassio (Savona). Gli studenti in concorso dovranno proporre ricette legate al loro territorio e nelle quali l’olio extra vergine di oliva, appositamente selezionato, sarà protagonista assoluto. L’Istituto di Spoleto non gareggerà, ma organizzerà il pranzo a tema post-premiazione, preparato dai ragazzi della IV classe che stanno partecipando al progetto biennale promosso dall’azienda.

La giuria chiamata a valutare i piatti sarà composta da Fabrizio Rivaroli, chef e food consultant, vincitore della quarta Caccia al Cuoco all’interno della popolare trasmissione "La Prova del Cuoco" condotta da Antonella Clerici; Paolo Trippini, prestigioso chef e titolare dell’omonimo ristorante a Civitella del Lago (Terni); Anna Cane, direttore Ricerca e Sviluppo della Pietro Coricelli ed esperta di olio extra vergine a livello internazionale; Lorenzo Coricelli, amministratore delegato della Pietro Coricelli; Lamberto Mazzotti, giornalista e direttore della rivista “Gustando”. Presidente della giuria sarà la professoressa Fiorella Sagrestani, dirigente scolastica dell’Istituto Alberghiero “G. De Carolis” di Spoleto.

I lavori della giornata saranno incentrati sulla sfida che vedrà impegnati gli studenti, ma non mancherà anche un dibattito sull’olio extra vergine. Mentre i concorrenti si cimenteranno nelle loro preparazioni culinarie, Anna Cane curerà “Olive Oil in Cooking”, un interessante confronto tra esperti di olio e di gastronomia sulle peculiarità dell’olio extra vergine in cucina, scoprendo anche qualche curiosità relativa agli abbinamenti ed alle modalità di impiego. Un momento culturale per apprendere le tante virtù di questo prezioso prodotto e le sue incredibili performance. A seguire la competizione gastronomica e la proclamazione dei vincitori con l’assegnazione dei premi costituiti da attrezzi professionali di particolare pregio.

 

 Info:  051 373330 - Cell. 335 7616557 - info@centrostampa.net

Argomenti che potrebbero interessarti:
Eventi Spoleto
Manifestazioni e Festival
 
 
Svuota Campi