Teatro Mengoni - Nessuna Pietà per l'Arbitro

Teatro Mengoni - Nessuna Pietà per l'Arbitro
Giovedì 07/03/2019
51 visualizzazioni dal 01/01/2018

Una parabola teatrale contemporanea in cui una tipica famiglia italiana del 2016, gioca a basket e nel frattempo si interroga sul senso delle leggi e sui valori che regolano le proprie scelte. Le leggi si possono accettare come strada per costruire un mondo migliore, questo pensa Giuseppe, il Padre; possono essere sfruttate a proprio favore per il successo personale, questo pensa la Moglie; oppure sono un obbligo dettato dall’alto a punire l’espressione dell’io individuale, questo pensa il Figlio.

A cosa servono le leggi? I principi fondanti dai nostri padri costituenti sono ancora validi per noi? E noi potremmo scriverne di nuovi e migliori? La famiglia in scena, in assenza di un’immagine condivisa di futuro da consegnare “ai propri figli”, si “suicida” di un’abbondanza di conquiste personali. Ed è proprio l’arbitro, rappresentante della legge, a pagarne le spese. La vicenda famigliare e il problema “arbitro” diventa pretesto per sviluppare i conflitti etici: individualismocollettività, potere-anarchia, potere-libertà, utilitarismo-bene comune, giusto-utile. Un percorso che ci sprona a interrogarci sulla natura del tempo presente e sulla necessità o meno di migliorarlo attraverso una visione condivisa di futuro.

 

di Emanuele Aldrovandi 
con Filippo Bedeschi, Luca Mammoli, Federica Ombrato, Alessandro Vezzani 
regia Marco Maccieri e Angela Ruozzi 
scene Antonio Panzuto 
disegno luci Silvia Clai 
costumi Rosa Mariotti 
con la consulenza scientifica del prof. Marco Giampieretti 

produzione Centro Teatrale MaMiMò

Teatro Mengoni - gio 7 marzo 2019 - ore 21:00

 
 
Svuota Campi