Teatro Ragazzi - Perchè gli alberi perdono le foglie

Teatro Ragazzi - Perchè gli alberi perdono le foglie
Domenica 28/10/2018
408 visualizzazioni dal 01/01/2018
Le nostre due fate, Fata Corolla e Fata Valeriana, ancora una volta devono contrastare un incantesimo di Maga Cornacchia...

La perfida Maga vuole diventare la regina del regno dei giganti e impossessarsi del loro castello costruito dentro alla quercia più grande del bosco.
Il suo piano è semplice: per riuscire a sconfiggerli deve fare in modo che si rimpiccioliscano, ma per rimpicciolirli deve convincerli a rivolgersi al loro Mago, l’unico in grado di creare la pozione “che fa rimpicciolire”. Si inventa uno stratagemma, con una magia abbassa il volume dei versi degli animali che vivono sulla terra in modo che i giganti non riescano più a sentirli.

A questo punto i giganti sono costretti ad abbassarsi per sentire il canto degli uccelli e il nitrito dei cavalli. Non possono vivere continuamente chinati e si rivolgono al loro Mago, che prepara la pozione.A dire il vero la pozione magica non è buonissima tanto che i giganti ne assaggiano solo un piccolissimo sorso sperando che basti lo stesso. Ma si rimpiccioliscono di pochissimo.
A questo punto interviene Maga Cornacchia che mette nella porzione dei pezzi di cioccolata; i giganti se la pappano tutta e si ritrovano piccoli, piccoli, piccoli.

Gli ex giganti ora piccoli gnomi sono felici e cominciano a ballare, ma dopo aver ballato tutta la notte al mattino Maga Cornacchia fece la magia della neve. Gli gnomi cominciano a tremare dal freddo e Maga Cornacchia per dare loro il fuoco per scaldarsi vuole una piccola cosa in cambio: diventare la loro regina e entrare nella grande quercia.

Tocca alle nostre due fate che provano a risolvere il problema. Decidono di preparare l’incantesimo delle foglie che cadono: a una a una le foglie della grande quercia cominciano a cadere procurando ai piccoli gnomi un riparo dal freddo. 
Da quel giorno gli gnomi si abituarono a essere piccoli, si costruiscono un piccolo villaggio tra le radici e i rami della grande quercia, impenetrabile anche a Maga Cornacchia.

Produzione: Teatro Gli Alcuni
Autore Sergio Manfio
Regia: Anna Manfio
Interpreti: Anna Manfio e Anna Valerio
Tecnica: teatro d'attore con pupazzi
Argomenti che potrebbero interessarti:
Eventi Perugia
Teatro Umbria
Teatro Perugia
Teatro Ragazzi Perugia
 
 
Svuota Campi